Lifestyle · Mummy

Her Majesty the Rappresentante

Aprile, dolce dormire.

Aprile il risveglio della natura.

Le giornate si allungano, le maniche si accorciano, i fiori sbocciano.

E le rappresentanti sbroccano!!!

Si sbroccano, perché ad aprile si apre quell’infernale rush finale dell’anno scolastico i cui si accavallano feste di fine anno, saggi di fine anno, gare di fine anno, manifestazioni atletiche, artistiche, festa della mamma, vendita dei fiori divisa in due iniziative (perché una pareva poco), prove del saggio di danza, racconta punti per la scuola ,lotterie, mille lotterie, lotteria della scuola, della manifestazione sportiva, lotteria della tabaccheria…no questa no.

Il cellulare, lo smartphone trilla, vibra, s’illumina dell’immenso (citiamo Ungaretti), balla la macarena, ad ogni messaggino, della chat del comitato genitori, della chat delle rappresentanti, della chat della classe, della chat di danza, … e in tutto ciò quella povera giovane (una volta) di belle speranze (togli belle e pure le speranze) della rappresentante recepisce tutte le informazioni, smista i messaggi, assegna gradi di importanza alle comunicazioni, cerca di comunicare tutto, chiaramente, con ordine, senza perdersi qualche pezzo. Peggio di Mattarella durante le consultazioni, come lo capisco!

Dopo aver redatto un messaggio che nemmeno Churchill avrebbe fatto meglio, la disgraziata aspetta. Aspetta i primi commenti, le prime risposte: iniziano con un politicamente corretto “grazie”, “ok”; procedono con “quante date!!!!” e “non le ricorderò mai tutte!!!”; per cadere nei commenti “ma cosa credono che non lavoriamo??”, “ma dobbiamo proprio?”, “ma con gli altri figli che faccio?”

Che faccio? È la domanda che si pone pure la poverina guardando con espressione da pesce lesso quell’aggeggio infernale che è lo smartphone, cercando di ricordare per quale disgraziata ragione ha accettato di immolarsi sull’altare delle rappresentanti quel lontano giorno.

È la domanda che mi pongo io: che faccio??

Scappo in Brasile? No, non amo il caldo

Norvegia? Troppo vicino

Polo sud? Ma si i pinguini mi stanno simpatici

 

Realizzato che un trasferimento lampo in Antartide non è cosa agevole, provo a pensare alle risposte:

la classica sul lavoro: cavoli deve essere dura io sono qua a prendere il sole ed è ‘na faticaccia

a quella sulla memoria: ciccia io sono una sbadata cronica, utilizzo questo metodo: google calendar, outlook calendar, calendario, sveglie su cellulare, tatuaggio semi permanente su braccio mani fronte, vedi tu quale tecnica ti aggrada di più

a quella sull’obbligo: nessuno è obbligato ma se non vieni mi dai 100€

 

No, Vale, così non va.

Ripigliati.

La rappresentante è come The Queen Elizabeht II: regina in una monarchia parlamentare, ergo sei figurativa.

hqdefault

Archiviato sarcasmo, ironia, maroni che rotolano; ammirato Mattarella che è più o meno nella stessa situazione; utilizzato due gocce di Diplomatic N.5 mi accingo a scrivere le risposte più politicamente corrette mai messe su chat, a esortare simpaticamente, a incitare allegramente, a spronare festosamente.

tumblr_m8ntfjKuOK1qdwow2o1_250
Io che incito festosamente

 

E a contare i giorni che mi separano alla fine della scuola.

71

Duke of Edinburgh's final public engagement
“Capito belli capelli?? solo 71 giorni!!”
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...